Il commercio Retail supportato dalla Realtà aumentata offre notevoli vantaggi. Benefici che, in genere, riguardano sia la riduzione dei costi per le aziende che si occupano di vendita al dettaglio che una migliore esperienza d’acquisto per il cliente.

Le limitazioni negli spostamenti dovute alla pandemia hanno cambiato anche i modi d’acquisto. Con un’impennata per l’e-commerce e la home delivery, due tipi di Retail che mostrano le opportunità della strada digital intrapresa.

Infatti, con l’uso di app innovative e strumenti hi-tech come gli smart glasses in Realtà aumentata, la vendita al dettaglio è in trend. Con ricadute positive sul settore logistico. Come? Andiamo a scoprirlo in questo articolo HeadApp.

Commercio Retail cosa vuol dire

Il Retail altro non è che il commercio al dettaglio. È un segmento del mercato della vendita che sta investendo sulle possibilità concrete offerte dall’innovazione tecnologica. Tanto che il Retail, puntando su app evolute, wearable device in AR e Realtà Virtuale, ha trasformato la logistica, la produzione e la vendita.

Con l’attenzione puntata soprattutto sull’esperienza d’acquisto del cliente. Infatti, con la crescita della produzione e dei prodotti in commercio, aumentano anche le esigenze dei consumatori. Per andare incontro a queste nuove sfide, il Retail ha investito sulle nuove tecnologie in Realtà aumentata. Rivoluzionando, così, le abitudini d’acquisto del prospect.

Di fatti, i negozi fisici dei brand più noti e più innovativi hanno modificato il loro modo di approcciarsi al consumatore, per meglio soddisfare e personalizzare la sua esperienza d’acquisto.

Qualche esempio di Retail in AR? Basti pensare alla trasformazione dei negozi Retail nel settore moda, con applicazioni hi-tech, tablet e schermi interattivi. Strumenti che consentono al cliente di provare un capo d’abbigliamento come se fosse nel camerino di un negozio. Tutto stando tranquillamente a casa.

Il trend positivo dell’AR nel Retail

Dalla prova di un indumento all’acquisto il passo è semplice. A portata di click. Così vale per tutti i segmenti del Retail, le cui attività più in trend sono gli e-commerce o la consegna a domicilio (home delivery).

Ma come viene percepita dai consumatori la tecnologia AR? Da un anno a questa parte, sono cambiate le nostre abitudini. Anche quelle d’acquisto. Se lo shop on line stava già spiccando il volo, con la pandemia da Covid-19 e le restrizioni, le percentuali sono nettamente salite. Per soddisfare l’esperienza del cliente che acquista da casa, l’hi-tech ha migliorato di molto la sensazione e la possibilità di personalizzare l’acquisto.

Stando a uno studio recente di thinkmobiles.com, il 71% delle persone intervistate ha affermato che comprerebbe più spesso se potesse usare l’Augmented Reality. Mentre il 40% valuterebbe la possibilità di pagare di più se riuscisse a veder meglio un prodotto attraverso le tecnologie in Realtà aumentata.

I vantaggi del Retail con la Realtà aumentata

Concentriamoci ora sui dipendenti della vendita al dettaglio. Quali sono i vantaggi che, in tal senso, il Retail può ottenere con la Realtà aumentata? Vediamoli insieme.

La tecnologia AR può dare informazioni importanti, ad esempio, su:

• gestione del prodotto e dell’inventario
• controllo prezzi e posizione dell’articolo
• prelievo ordine in uno shop
• spedizione prodotto.

Uno degli aspetti cruciali riguarda la gestione del magazzino, dal picking alle operazioni di stoccaggio. Non sempre l’operatore ricorda dove si trovano gli articoli da spedire. Questo è dovuto anche al fatto che spesso della logistica si occupano addetti temporanei che necessitano di un training.

Un valido supporto arriva dai wearable device integrati con la Realtà aumentata. Infatti, migliorano l’apprendimento dell’addetto, tanto da guidarlo real time con delle check list e fornire tutti i dati di cui ha bisogno. Riducendo i tempi e migliorando le performance con soluzioni a “mani libere”. Operazioni importanti per tutti i lavoratori della logistica.

Gli smart glasses dotati di software innovativi in Realtà aumentata, come Eye4Task, facilitano l’operatore a trovare velocemente un prodotto sullo scaffale; a scansionare e leggere codici a barre e integrare l’ERP con i dati che riguardano la merce.

Per maggiori informazioni sui software di HeadApp, contattaci per un consulto gratuito o visita la pagina delle nostre soluzioni.

 

Richiedi una DEMO gratuita!