Sfruttare le enormi potenzialità della Realtà aumentata nel marketing aiuta le imprese a distinguersi nel mercato, a essere competitivi. Da anni, infatti, stiamo assistendo a un cambio nelle abitudini e nel processo d’acquisto: un’evoluzione accelerata anche dalla pandemia.

Come essere competitivi, ottenere più engagement e fidelizzare i clienti già esistenti? Puntare sulla Realtà aumentata è la strada perseguita dai marketer.

I brand sono consapevoli che con le tecnologie immersive e i wearable device i clienti acquistano di più un prodotto o un servizio. Lo dimostrano studi e sondaggi: l’esperienza diretta, interattiva con l’oggetto, spinge maggiormente all’acquisto.

Diversi i vantaggi competitivi dell’AR nel marketing, quali l’engagement e la fidelizzazione del cliente, la Brand awareness, il fatturato.

Realtà aumentata e marketing: crescita engagement

La chiave vincente della Realtà aumentata applicata al marketing è l’esperienza creata dai brand per i clienti. Un bel passo in avanti rispetto ai metodi tradizionali di advertising. L’evoluzione segue il cambio di strategia avviato da tempo dai marketer.

Infatti, forti anche dei dati emersi da studi e dall’esperienza sul campo, si è passati dall’attenzione sul prodotto al focus sull’esperienza diretta e interattiva che i consumatori fanno del prodotto stesso.

Sfruttare le potenzialità della Realtà aumentata e dei wearable device per i brand innovativi si traduce in maggiori engagement e fidelizzazione dei clienti. L’Augmented Reality, già usata in molti settori quali ad esempio energia e ambiente, il commercio retail, le video perizie assicurative, trova quindi il suo ampio campo di applicazione anche nel marketing.

Infatti, con l’AR si possono realizzare dei contenuti, degli advertising personalizzati e sorprendenti: gli utenti, grazie anche ai wearable device e ad altre soluzioni hi-tech, “vivono” un’esperienza diretta, più coinvolgente con il prodotto.

Device in AR nel marketing: maggiori conversioni di vendita

Con la Realtà aumentata applicata nel settore del marketing, i prospect ricordano l’intera esperienza vissuta, sperimentando il prodotto. Vantaggi? I clienti conoscono meglio il brand che spicca così sugli altri competitor. Pertanto si potenzia la “customer loyalty“.

Smart glasses collegati all’AR, schermi con effetti tridimensionali, device mobile hi-tech creano un’esperienza iperattiva, in cui si immerge il cliente. Si offrono così nuove opportunità per l’utente come ad esempio “unlock the brand” e “try before buy”. Esperienze che generano maggiori conversioni di vendita.

A tal proposito, dal sondaggio “Interactions Consumer Experience Marketing
emergono dati sorprendenti sulle potenzialità della Realtà aumentata sul processo di acquisto dei clienti.

· Per il 61% degli intervistati, l’uso della Realtà aumentata ha avuto un forte impatto nella scelta di acquisto: l’esperienza vissuta con il modello digitale del prodotto ha apportato un valore aggiunto nel loro processo di acquisto
· il 40% dei consumatori ha dichiarato che, pur di usare l’AR per i propri acquisti, è disposto a pagare di più il prodotto.

Vantaggi per imprese uso Realtà aumentata nel marketing

Questi dati mostrano la rivoluzione avviata dalla Realtà aumentata anche nel marketing. Il cliente, tra l’altro, sperimentando il prodotto comincia a svilupparne il senso di appartenenza.
Vede com’è fatto il prodotto nel dettaglio; ha a disposizione tutte le informazioni con una comunicazione personalizzata, ricca di effetti sorpresa; prima di comprarlo, è come se lo provasse.

Esperienze interattive che, con i wearable device in AR, fanno svanire i dubbi anche ai più esigenti. Il processo di acquisto diventa, inoltre, più veloce.

Con l’AR si amplia l’engagement e la base dei clienti, con la possibilità di fidelizzare quelli già esistenti. Tutto ciò ha un suo risvolto positivo nella Brand awareness, con le aziende che migliorano la loro competitività in un mercato tenuto a rispondere ai continui cambi di abitudini e modalità di acquisto dei consumatori, iper-connessi.

Per i marketer è importante anche intercettare la “generazione Z”. Stando alle ultime ricerche e alle previsioni a breve termine, la fascia di mercato più considerevole sarà quella dei Millennials.

La “customer experience” con l’AR apporta vantaggi anche nella riduzione del numero dei resi e dei ripensamenti sugli acquisti.

Per maggiori informazioni sul software Eye4Task, contattaci per un consulto gratuito o scopri il nostro programma partner.

Richiedi una DEMO gratuita di Eye4Task!