Le normative sulla sicurezza sui luoghi di lavoro che si sono susseguite negli anni mostrano quanto sia necessario il supporto della tecnologia. In questa nuova puntata di Eye4Innovation ne parliamo con Marco Coppini, founder e Ceo di C.M. Studio Srl, che da tempo punta sulla trasformazione digitale e sui wearable device.

Quest’azienda, infatti, usa gli smart glasses dotati della piattaforma collaborativa Eye4Task per snellire e migliorare tutto l’iter sulla sicurezza nei cantieri. Gli occhiali intelligenti associati a E4T, infatti, “assicurano la qualità del lavoro per i nostri tecnici sul campo, riducono i tempi di intervento. In un settore delicato come il nostro sono fondamentali per accertare la veridicità dei sopralluoghi effettuati su un cantiere nel rispetto di tutti gli aspetti di sicurezza”.

C.M. Studio: smart glasses e soluzioni hi-tech per la sicurezza

L’evoluzione di un’azienda significa anche aprirsi alle novità hi-tech. Le valuta, le sa accogliere e integrarle per migliorare il processo produttivo. È questo l’asse portante della C.M. Studio di Marco Coppini, specializzata nel settore della sicurezza del lavoro.

“La nostra società è suddivisa in tre rami di attività: consulenza in materia di sicurezza sul lavoro e settore ambientale; medicina del lavoro; formazione. Il nostro settore – continua Coppini – si aggiorna di continuo. Ecco perché non si può tralasciare l’apporto dell’innovazione tecnologica”.

Alla C.M. Studio, le soluzioni hi-tech sono state viste sempre con grande entusiasmo, curiosità. Dopo ricerche, è approdata agli smart glasses dotati di E4T. “Le cose sono cambiate, in meglio. Questa piattaforma collaborativa di HeadApp ci è molto d’aiuto per diverse condizioni. Innanzitutto, i tempi d’intervento si sono ottimizzati. Abbiamo messo da parte block-notes e faldoni, macchina fotografica e altre attrezzature ingombranti, specie quando si è sui pontili. Con i tools di E4T possiamo eseguire le verifiche all’interno delle attività in modo più veloce, preciso. Riducendo i costi”.

Wearable device: nei cantieri verifiche accurate e sicure

Con la check-list e il report immediato, poi, si gestisce meglio il flusso delle informazioni, snellendo i tempi anche per la stesura dei verbali. “In questo settore ci sono degli aspetti che rivestono responsabilità civili e penali. Durante i lavori in un cantiere, come coordinatore devo verificare che siano rispettati tutti gli aspetti della sicurezza. Qualora si verificasse un infortunio o un evento doloso, con le attività tradizionali si corre il rischio di dover giustificare il proprio operato di fronte al magistrato”, spiega il Ceo di C.M. Studio.

La verifica cartacea, in un certo senso, potrebbe essere contestata perché mancano gli elementi che attestino l’ispezione eseguita sul cantiere in un determinato momento. Potrebbe anche essere modificata. “Con E4T posso svolgere una verifica corredata da fotografie e filmati di ciò che ho evidenziato in un preciso lasso di tempo. Tutto ciò che è legato al mio task certifica il lavoro svolto. Quindi, l’uso di E4T è una prova a mio favore, un aspetto legale che rafforza la mia attività. Infatti dimostra la mia correttezza nell’accertamento delle responsabilità sul cantiere”.

Caso studio: uso degli smart glasses su Duomo di Milano

Con gli smart glasses le ispezioni sugli edifici storici sono più sicure, puntuali. Lo sa bene Marco Coppini che da sette anni è il coordinatore della sicurezza del Duomo di Milano. “L’attività che svolgo è soprattutto in altezza. Prima giravo con il mio block-notes. Lascio immaginare la difficoltà, il rischio di queste operazioni: ci sono ponteggi anche a 80 metri di altezza con tutte le problematiche legate alle condizioni meteo”.

E adesso? “Ho risolto il problema. Sul mio caschetto ho installato gli smart glasses collegati a Eye4Task. Posso compilare la check list di controllo sul Duomo di Milano con il comando vocale, come anche scattare foto e registrare. Elementi che rendono più precisa l’ispezione in quel dato momento. E, soprattutto, questa piattaforma collaborativa mi mette in comunicazione con il mio ufficio, per avere dal tecnico in remoto la documentazione.

Informazioni utili come lo schema di una guglia sottoposta a restauro e altri dati che, real time, vedo sul mio display. Ho meno cose a cui pensare. Sono focalizzato “a mani libere” sull’attività da svolgere sul Duomo e quindi ho meno possibilità di sbagliare”.

Per maggiori informazioni sui software di HeadApp, contattaci per un consulto gratuito o visita la pagina delle nostre soluzioni.

Richiedi una DEMO gratuita!