La tecnologia scende in campo con soluzioni avanzate e sicure anche per fronteggiare la pandemia da Covid-19, di cui uno dei sintomi è la febbre. Nei luoghi con forte affluenza di persone, i normali termometri sono stati sostituiti da termoscanner e smart glasses che rafforzano l’importanza della sorveglianza sanitaria senza contatto. Sempre più presenti negli aeroporti, nelle stazioni, nelle aziende e nelle aree comuni, questi device sono capaci di leggere la temperatura corporea a distanza, in tempo reale e a mano libera. L’immediatezza dei dati consente, inoltre, la velocità nell’analisi anche da remoto.

Ma come funziona il termoscanner? Quali vantaggi offrono gli smart glasses nel rilevare la temperatura tramite camera a infrarossi? Scopriamolo in questo articolo di HeadApp.

Cos’è e come funziona il termoscanner

Il termoscanner è un termometro a infrarossi. Questa tecnologia, già in uso in diversi settori, come quello medico, militare, industriale, permette di leggere la temperatura corporea di una o più persone contemporaneamente, senza che vi sia il contatto. Così si evita il rischio del contagio.

Come funziona il termoscanner? Questo dispositivo di alta tecnologia, dotato di termocamera o telecamera termografica, grazie al principio della termografia a infrarossi misura le radiazioni termiche emesse da ogni individuo a una distanza di circa 3-5 cm e le converte in temperatura corporea. Infatti, più un corpo è caldo, più radiazioni emette. Sul display compaiono, quindi, i dati in tempo reale e l’operatore può inviarli anche agli specialisti per analisi da remoto.

Vediamo ora i tipi di termoscanner:

  • A pistola, sono i più diffusi
  • Portali, simili ai metal detector
  • Totem, in cui è necessario che la persona avvicini il viso a uno schermo

Smart glasses per misurare la temperatura con infrarossi

In periodi delicati come questo, evitare il rischio del contagio è tra le priorità. Come fondamentale è la prevenzione rapida. Abbiamo visto che il termoscanner aiuta nella misurazione della temperatura corporea. Ma si sta diffondendo anche l’uso degli smart glasses con in aggiunta un hardware da utilizzare come termoscanner, soluzione altamente tecnologica di Realtà aumentata che trova ampia applicazione specie nella telemedicina e nell’Healthcare.

Come funzionano? Questi wearable device, grazie a dei sensori a infrarossi utilizzabili tramite IR camera, installata sugli occhiali, leggono a distanza la temperatura corporea in movimento di più persone contemporaneamente.
Leggeri e dal design ergonomico, hanno applicazioni di imaging termico che consentono di misurare la temperatura a mani libere, evitando gli assembramenti. L’operatore che li indossa riesce, quindi, a vedere in tempo reale tutte le informazioni utili – dalla temperatura corporea al conteggio dei passaggi/presenze indoor contemporanei – che possono essere inviate, da remoto, agli esperti del settore per l’analisi. Il report statistico e le immagini, anche termiche, finiscono in una banca dati consultabile ovunque (sono trasmessi alla piattaforma in cloud).

Wearable device: le soluzioni di Vuzix e RealWear

In commercio vi sono diversi modelli di smart glasses a infrarossi, come quelli messi a punto da Vuzix.
Qual è il risultato? Sugli smart glasses M400 Vuzix può essere integrata una IR Camera come quella proposta dalla FLIR: la FLIR One. Tramite IR camera, vengono fornite in modo rapido le indicazioni sulle persone che l’operatore sta osservando con gli occhialini intelligenti.

Altra soluzione hi-tech è proposta da RealWear: sui suoi HMT-1 è possibile integrare la termocamera Flir con connettore regolabile per misurare, a distanza e a mani libere, la temperatura corporea elevata. Inoltre, usando solo la voce, lo screener può rimanere mobile e protetto per evitare che le parti infette entrino in contatto con le aree pulite.

Scopriamo le caratteristiche principali:

  • Gli intervalli di temperatura rilevata da questo wearable device va dai 20 ai 400 gradi C. La misurazione, quindi, è precisa.
  • I dati raccolti dalla termocamera Flir sono a disposizione delle società di sviluppo, come HeadApp, per l’elaborazione di contenuti esclusivi, misuratori spot multipli e report automatici semplici per analizzare e documentare i dati.
  •  L’elaborazione delle immagini e le funzionalità video rendono più nitide le prestazioni di imaging termico mobile.

Come abbiamo visto, i termoscanner integrati su smart glasses sono preziosi alleati per gestire le pandemie. Sono soluzioni altamente efficaci che si stanno diffondendo anche in contesti mission critical.

HeadApp propone la sua integrazione con videocamera FLIR su entrambi gli smart glasses.
Settore importante per sfruttare questa tecnologia al servizio della medicina è l’Healthcare, per la quale HeadApp propone la sua Eye4Care. Si tratta, infatti, di un servizio di supporto del personale sanitario, a diretto contatto con i pazienti, che fornisce supervisione; formazione a distanza e distribuzione real-time delle nuove procedure; pre-triage e raccolta parametri vitali.

Per maggiori informazioni sui software di HeadAppcontattaci per un consulto gratuito o visita la pagina delle nostre soluzioni.

 

Richiedi una DEMO gratuita!